Le migliori APP per tradurre🇬🇧🇨🇵🇧🇯🇳🇮: ecco quelle da scaricare

Le migliori APP per tradurre🇬🇧🇨🇵🇧🇯🇳🇮: ecco quelle da scaricare

App per tradurre? Sono molto utili, anzi sono sempre più utili in un mercato del lavoro europeo dove la concorrenza è alta e dove l’italiano conta davvero poco come lingua. Tra le competenze del neo-laureato il sapere almeno due lingue bene è il minimo ma nulla toglie che possiate farvi aiutare. Da chi? Dalla tecnologia, quella tecnologia che passa dalle applicazioni per tradurre testi in modo tale che in pochi click, sui vostri device, non diventiate una novella Torre di Babele. Ne volete sapere di più? Ottima idea perché l’informazione è alla base del vostro successo accademico prima e lavorativo poi. Buona lettura.

App per tradurre? Ce ne sono molte e sono tutte valide. Ci sono piccole differenze ma la macro distinzione è tra quelle che non valgono i soldi che chiedono e quelle che o sono gratuite o hanno un giusto rapporto qualità/prezzo. Ecco la lista delle migliori applicazioni per tradurre:

  • iTranslate Traduttore Gratis, dotata anche della funzione Text-To-Speech con la quale potrete conoscere la pronuncia corretta di una frase in lingua straniera;
  • Babylon Touch, grazie a cui potrete usare la fotocamera del device per inquadrare un testo e averne subito la traduzione;
  • iTranslate Voice Traduttore, ottima per farsi capire quando si è in viaggio in un Paese straniero. ;
  • Traduttore, con cui sarete in grado di usare la fotocamera, la voce o la tastiera per immettere il testo e tradurre in 45 lingue diverse;
  • VoiceTranslator, ideale per tradurre la voce grazie al cloud e al suo efficiente sistema di riconoscimento vocale;
  • Traduttore Vocale di Sayhi Translate, con cui è possibile modificare il volume, il sesso e la velocità della voce e le cui traduzioni possono essere condivise sui social, per email e via SMS;
  • Traduttore Vocale Avanzato, che con le sue più di 100 lingue diverse vi servirà per viaggiare senza sapere l’idioma del posto;
  • Vocre Tradurre, dotata di un’interfaccia particolare per essere utilizzata contemporaneamente da due persone poste una di fronte all’altra;
  • Dict.CC. Dictionary, che è l’unica che dà modo di avere la traduzione in modalità offline scaricando in memoria i dizionari scelti tra 51 combinazioni diverse di lingue e che offre in più la possibilità di ascoltare la pronuncia;
  • Parla e Traduci, che supporta 72 lingue per la traduzione da testo a testo, 40 lingue per quella da testo a voce e 32 da voce a voce.

Traduttore online

Se questa lista di app per tradurre non vi basta e volete provare l’ebbrezza di usare un traduttore online, sappiate che la scelta non vi manca. A sorpresa, a detta di esperti della comunicazione moderna come Salvatore Aranzulla, tra i migliori c’è Bing Traduttore, della Microsoft.

Perché? Innanzitutto la lista delle lingue in cui avere la traduzione è infinita e poi integra il rilevamento automatico ed è performante tanto quanto il più celebre prodotto di Mountain View.

Come funziona il traduttore online? Incollate nel riquadro a sinistra il testo che volete in un’altra lingua e poi selezionate la lingua in cui effettuare l’operazione mediante il menu a tendina annesso al box sulla destra.

Istantaneamente apparirà il lavoro ma, se non dovesse apparire, potete sempre fare click sul pulsante “Traduci”. C’è anche l’opportunità di scambiare velocemente la lingua d’origine e quella di destinazione cliccando sul pulsante con la doppia freccia che sta al centro.

Google Translator

Un’altro strumento per tradurre una lingua è Google Translator. E’ gratuito e ci si accede facilmente online con un computer o tramite device. Vi basterà digitare nell’apposito riquadro il testo da tradurre (spesso facendo “copia e incolla” dal documento che volete comprendere) ed accanto avrete la traduzione in più di 50 lingue diverse.

L’unica tra le accortezze nell’uso di Google Translator è di usarlo come “scheletro”. Il grosso della struttura, infatti, è corretto così come l’80% del testo ma non è tutto oro quel che luccica.

Il restante 20% ha errori e questo dipende da alcuni piccoli bug del software che non coglie sempre il senso della lingua ma anche di modi di dire dialettali che ovviamente il robot ignora.

Riguardate sempre il risultato mettendoci del vostro in editing ed avrete la certezza di avere un risultato affidabile.

Ora ne sapete di più su quali siano le migliori app per tradurre. Tra titoli e novità, questa vostra esigenza è coperta. Risulta ancora da sistemare, invece, tutta la parte informativa circa la vostra carriera accademica. I dati da mettere in fila su un corso di laurea, infatti, non sono pochi e sta a voi non bucarne nessuno.

Come?

Anche col nostro aiuto. Non solo sul web, infatti, trovate cose. Tanto (di informativo) c’è tra le righe dei nostri articoli che pubblichiamo ogni giorno sul nostro sito. Mettervi a disposizione un nostro form informativo, poi, vuol dire che potete domandarci quel che volete. Nessun filtro e nessun muro. Crediamo nella comunicazione trasparenza e lo dimostriamo.

 

[fonte: unicusano.it]

Leave a Reply

Your email address will not be published.

× Contattaci su WhatsApp